Matteo Greatti racconta la sua esperienza con Timenet per il Città Fiera di Udine

 

Qualche tempo fa abbiamo parlato del caso Città Fiera di Udine, delle sue connessioni internet e del suo impianto VoIP (voice over ip).
Come promesso, vogliamo proporvi le parole dirette di Matteo Greatti, CTO di IT EFFE e del Gruppo Bardelli, proprietario del Centro Commerciale.

TN: Matteo, dicci qualcosa su di te e sulla tua azienda.

MG: I.T.Effe nasce come Centro Elaborazione Dati del Gruppo Bardelli, la Holding proprietaria del Città Fiera. Negli anni ci siamo resi conto che il know-how ottenuto dallo staff per poter gestire ed amministrare le infrastrutture del Centro Commerciale faceva di noi un System Integrator a tutti gli effetti e, da questa consapevolezza, nasce I.T.Effe S.r.l. e inizia la nostra avventura sul mercato dell’IT. Io arrivo in azienda 10 anni fa e, in quest’arco di tempo, l’ambiente dinamico e stimolante dell’azienda mi ha portato a crescere fino ad arrivare ad oggi.

Matteo Greatti racconta la sua esperienza con Timenet per il Città Fiera di Udine

TN: Come hai conosciuto Timenet?

MG: Il mio primo incontro con Timenet è stato totalmente casuale: anni fa, sarà stato il 2011 o il 2012, chiacchierando davanti ad un caffè, un amico mi parlò di questo provider con cui collaborava l’azienda per cui lavorava. Incuriosito chiesi di poter parlare con il suo titolare per approfondire il discorso in quanto, proprio in quel periodo, stavamo cercando una soluzione di connettività per un nostro grosso Cliente (quasi 200 sedi in tutta Italia e Europa) e la cosa poteva essere interessante. Quel progetto purtroppo non andò in porto ma, vista l’ottima impressione fattami da Paolo Visintin (che ancora non era approdato in Timenet) mi ripromisi di mantenere i contatti con questa realtà. Si arriva così, dopo quasi 3 anni, alla necessità di fornire connettività di qualità al centro commerciale e alla prima call con Leone, Franco e lo stesso Paolo.
NDR: “Leone Tronconi, Franco Iorio e Paolo Visintin sono i 3 attuali soci di Timenet srl”

TN: Come era organizzata la connettività internet del Città Fiera prima di Timenet e quali le problematiche principali?

MG: Penso che una corretta definizione della connettività al Città Fiera prima del progetto con Timenet potrebbe essere “Into the wild”. Non c’era una pianificazione e gestione della problematica e il servizio erogato dai vari ISP era molto scarso a causa della distanza dalla centrale più vicina (quasi 5 km). Le esigenze aumentavano e il servizio purtroppo non riusciva a coprire le necessità di connettività richieste dalle nuove tecnologie.

TN: Quanti operatori hai provato prima di arrivare a Timenet?

MG: Quasi tutti i presenti sul mercato.. dai colossi nazionali ai piccoli operatori radio, ma nessuno riusciva a garantirci il servizio necessario e soprattutto non a prezzi “accettabili”

TN: Cosa ti ha proposto Timenet di diverso e cosa è stato realizzato?

MG: La prima proposta di cui abbiamo discusso fu una FttH 100/100 per coprire il Gruppo Bardelli e la wifi pubblica del Centro Commerciale. Da lì l’idea: fornire un servizio di qualità agli operatori del Centro portando anche una seconda Fibra, ampliandole a 300/300 e utilizzando una delle molteplici dorsali in fibra ottica di nostra proprietà che percorrono il Centro Commerciale.

TN: Cosa ti convince ancora oggi di aver scelto l’operatore giusto?

MG: La qualità del servizio e il rapporto qualità prezzo non hanno trovato paragoni a livello commerciale. Inoltre i down sono stati veramente trascurabili e molto molto rari.

TN: Ci sono mai stai guasti rilevanti? Se si, come sono stati gestiti?

MG: L’unica volta in cui si è presentato un guasto rilevante, ovviamente di sabato mattina a dicembre, l’intervento di ripristino ha richiesto un’ora dalla telefonata che mi ha informato del guasto alla chiamata di Timenet che mi confermava il ripristino dei servizi. Direi che a livello di gestione non ci si possa lamentare 🙂

TN: Oltre alla connettività Internet quali altri servizi Timenet stai utilizzando?

MG: Il passaggio successivo alla connettività è stato ovviamente il servizio di fonia VoIP. Al momento utilizziamo un CloudPBX con 300 interni, altrettanti telefoni installati in negozi e uffici del Gruppo, e qualche altro pbx per qualche Cliente esterno al Gruppo. L’installazione del VoIP ci ha permesso, a parità di qualità (se non superiore), di risparmiare il 78% all’anno sui costi di telefonia.

TN: Hai progetti futuri per Città Fiera?

MG: Il Città Fiera è sempre un progetto per il futuro, ma lasciamo qualche sorpresa altrimenti che gusto c’è? 🙂

TN: Pensi che Timenet possa fare qualcosa in più, o di diverso?

MG: Difficile dirlo, soprattutto perché Timenet è una realtà dinamica, non passa un anno senza avere novità e migliorie.. quindi mi risulta un po’ complesso rispondere a questa domanda.

TN: Consiglieresti Timenet ad altri imprenditori? perché?

MG: Non “lo consiglierei”, lo sto già consigliando. A molti dei nostri Clienti sul territorio abbiamo portato connettività con Timenet, rendendo soddisfatto il Cliente, semplificando il lavoro a tutti grazie alle cose che più accomunano Timenet e I.T.Effe : dinamicità e flessibilità, dalla progettazione alla realizzazione di qualsiasi progetto.

Noi non possiamo che ringraziare Matteo Greatti per le risposte, sottolineando che lo scopo di un’intervista non è quello di autocelebrare il servizio. Lo scopo di un’intervista è poter guardare il progetto con gli occhi di chi era sul territorio, di chi si è fidato e affidato.
Certo il fatto che il progetto sia andato bene è un valore aggiunto innegabile ma, d’altronde, qual’è il nostro obiettivo dichiarato?
Essere l’operatore con il più alto tasso di Clienti soddisfatti!
Lo diciamo e facciamo di tutto per farlo.
Ogni tanto, semplicemente, ci piace anche raccontarlo 🙂

Se l'hai trovato interessante, CONDIVIDI :)