Fatturazione servizi a canone ogni 4 settimane: per il Cliente il costo aumenta di più dell’8%.

Fatturazione servizi a canone ogni 4 settimane: per il Cliente il costo aumenta Ormai la maggior parte dei principali Operatori Telefonici ha scelto  di modificare la propria periodicità di fatturazione dei servizi a canone, passando da quella mensile (o bimestrale) alla nuova ogni 4 (o 8) settimane.

TIM stessa si è recentemente adeguata a questa novità: link al comunicato
“2017/02/22 – Modifica delle condizioni di Contratto
Tim Impresa Semplice informa che, a fronte di mutate condizioni di mercato e per esigenze di adeguamento delle proprie offerte, a partire dal 1° maggio 2017, il corrispettivo dei servizi attivi sulla linea business sarà fatturato ogni 8 settimane anziché su base bimestrale e sarà calcolato su 28 giorni e non più su base mensile. […]”.

Ma cosa significa per il Cliente passare da una fatturazione mensile (o bimestrale) ad una ogni 4 (o 8) settimane? Semplicemente … un incremento dei costi di più dell’8%!

Prendiamo infatti ad esempio un servizio con un canone di € 100:

E’ quindi probabile che la fatturazione basata su 4 (o 8 settimane) porti all’Operatore un incremento della marginalità. Infatti, se da una parte ottiene un ricavo maggiore (+8,4%), dall’altra, i costi per erogare il servizio non sono aumentati.

Timenet ha invece scelto di mantenere inalterata la modalità di emissione delle proprie fatture, confermando la periodicità bimestrale.

Commenti

No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.